Attrezzature frigorifere per gelateria

Contenitori e banconi professionali per gelati

Attrezzature gelati

Un'attenta e diligente conservazione permette alla nostra azienda di offrire un gelato sempre cremoso e in grado di esaltarne il sapore. Le attrezzature frigorifere possono essere richieste in comodato d'uso gratuito. Fra i prodotti messi a disposizione della nostra azienda, in particolare, c’è il frigorifero a pozzetti.

 

Frigorifero a pozzetti e gestione del prodotto

 

Di seguito riportiamo le procedure indispensabili da seguire per gestire il prodotto in condizioni ottimali, senza alterazioni.

 

  • Accendere il frigorifero e portarlo in temperatura: la temperatura di conservazione ideale alla quale è necessario portare il frigorifero è da intendersi in una fascia compresa tra -22° C e -24° C
  • Collocare all’interno degli appositi spazi i controbarattoli in plastica. I Controbarattoli non sono altro che barattoli di plastica vuoti e rovesciati che vengono forniti in 2 misure differenti, una per i gelati a base di latte, l'altro per i gelati a base di frutta, e sono indispensabili per collocare correttamente il gelato nel pozzetto
  • Rimuovere il coperchio di plastica e la velina protettiva
  • Al fine di migliorare la stabilità del barattolo, prima di introdurlo all’interno del pozzetto può essere utile inserire il collarino dall’estremità inferiore del barattolo e posizionarlo nella parte alta dello stesso facendolo scorrere fino a quando non aderisca bene; in questo modo il barattolo riuscirà ad essere ben adeso ai bordi di acciaio del cilindro, garantendo una migliore stabilità che permetterà di spatolare il gelato più facilmente e garantirà anche una maggiore comodità nell’inserimento e nella rimozione del barattolo stesso dal frigorifero
  • Inserire il barattolo all’interno del pozzetto nella posizione prescelta
  • Per l’individuazione della collocazione esatta dei barattoli all’interno del pozzetto può essere utile seguire alcune indicazioni:

 

  • Il bordo superiore del barattolo contenente Gelati alle creme deve essere collocato all’interno del frigorifero ad una distanza compresa tra 6 cm e 15 cm circa dall’estremità superiore del pozzetto.
  • Il bordo superiore del barattolo contenente Gelati alle frutte deve essere collocato all’interno del frigorifero ad una distanza compresa tra 10 cm e 19 cm circa dall’estremità superiore del pozzetto. Le distanze di cui sopra sono individuate all’interno di una “forchetta” di misure, in quanto è comunque indispensabile tenere in considerazione sia la temperatura che l’umidità dell’ambiente esterno nel quale viene posizionato il frigorifero.

 

IMPORTANTISSIMO: La posizione del gelato è determinante per la lavorabilità e, una volta impostata la temperatura del conservatore, essa non deve essere più modificata ma è necessario modificare unicamente la collocazione del barattolo all’interno dell’apposito cilindro.
Una volta avviata la somministrazione del prodotto è possibile che all’interno del barattolo, man mano che il livello scende, il prelievo possa rivelarsi più difficoltoso a seguito della maggior “durezza” del gelato che impedisce una comoda spatolabilità: in questo caso è sufficiente collocare un piccolo spessore (per esempio una tazzina da caffè) tra il barattolo e il contro barattolo, ma senza mai intervenire sulla temperatura.

 

LA COLLOCAZIONE NEL POZZETTO VA VALUTATA IN BASE AL GUSTO:

  • Più in alto i gelati alle creme perché contengono meno zuccheri e quindi risultano più “morbidi”
  • Più in basso i gelati a base di frutta perché più ricchi di zucchero

 


Infine, occorre chiudere il pozzetto tramite gli appositi tamponi e attendere circa 24 h senza sollevare gli stessi, affinché il gelato raggiunga la temperatura ideale di somministrazione

 

Suggerimenti per una corretta somministrazione di coni e coppette al consumatore

 

  • Per preparare il cono utilizzare sempre una paletta pulita e umida (non bagnata), per evitare che le gocce d’acqua cristallizzino sul gelato
  • Non lasciare mai la paletta nel gelato dopo l’utilizzo
  • Non utilizzare la stessa paletta per più gusti
  • Lavare sempre la paletta dopo ogni utilizzo
  • Iniziare dal gusto più forte: pertanto è bene chiedere al consumatore, prima di preparare il cono o la coppetta, quali gusti intende scegliere così da poter individuare il gusto da mettere come “base di tenuta”. Esempio: Nocciola, fiordilatte e cacao, metterò prima il cacao poi la nocciola ed infine il fiordilatte. In conseguenza di quanto riportato non è opportuno associare un gelato con un sorbetto di qualunque gusto esso sia indipendentemente se si tratti di cono o coppetta: infatti i sorbetti, essendo costituiti da ingredienti di base differenti, risultano strutturalmente più deboli rispetto al gelato e i due prodotti non riuscirebbero a legarsi insieme, determinando così il cedimento dell’aggregazione.

 

Suggerimenti per una corretta gestione dell’attrezzatura frigorifera

 

  • Effettuare quotidianamente la pulizia esterna del frigorifero
  • Rimuovere quotidianamente la polvere dai radiatori
  • Non ostruire le zone di aerazione con scatole o altri corpi estranei per consentire il libero scambio di aria al gruppo compressore-condensatore
  • Posizionare il frigorifero sempre in piano
  • Posizionare il frigorifero lontano da fonti di calore (radiatori, stufe, etc..), da influenze di continui movimenti d’aria (ventilatori, bocchette di aria condizionata), raggi solari diretti, pioggia e umidità
DOLCE CREMERIA srl | 15, Via Cruto - 10024 Moncalieri (TO) - Italia | P.I. 04260520012 | Tel. +39 011 6893559 | dolcecremeria@gelsystem.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite